Il Tangram, divertente gioco cinese, composto da un semplice quadrato suddiviso in 7 parti. Con solo queste sette figure geometriche è possibile dar vita a oltre 16.000 soggetti. Ci vuole ingegno, fantasia e creatività.

Puoi ad esempio costruire un gatto in varie posizioni, anche in sequenza, tanto da farlo sembrare in movimento.

tangram il gatto

Con il Tangram puoi spaziare nella rappresentazione di figure più semplici tipo un quadrato alle più complesse tipo una cucina, un uccello in volo, un soldato ecc.

Il tangram diventa di moda in europa nel 1818 epoca romantica e, per il gusto meditativo e solitario che sollecita, si può definire un gioco romantico. Si diffonde nel periodo in cui si cominciano a fare i primi solitari con le carte, comincia l’uso dei tarocchi e compaiono i primi jigsaw puzzle, il caleidoscopio e le ombre cinesi.

Lo scrittore Lewis Carrol restò affascinato dal Tangram, tanto che gli dedicò un libro “The Fashionable Chinese Puzzle”, mentre Napoleone Bonaparet si divertiva a risolvere i rompicapo durante i suoi esili; molti matematici si cimentarono nel giocarci e svariati progetti didattici accolsero il tangram all’interno dei loro edifici scolastici.